SeeNet

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Transgrowth. Animazione Imprenditoriale per la crescita transnazionale di sistemi produttivi locali integrati

3a

Azione Verticale: 3.A


L’Azione si pone l’obiettivo di aumentare e migliorare il supporto alle filiere produttive e la qualità delle produzioni agroalimentari (vitivinicolo, frutticolo, erbe officinali) e del legno grazie ad attività specifiche che intervengono sia a livello istituzionale che a livello di operatori economici delle filiere produttive locali. Esperti italiani affiancano i partner locali nell’analisi preliminare delle filiere agroalimentari e del legno attraverso l’organizzazione di focus group e incontri mirati con attori chiave del territorio, al fine di evidenziare le caratteristiche produttive e organizzative delle filiere locali e i fabbisogni formativi nel settore del legno-arredo ed agroalimentare.

Capofila: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Territori coinvolti:  Osijek – Baranja e Vukovar – Srijem (HR), Vojvodina (SRB), Tuzla (BiH)

Partner istituzionali:  Regioni Emilia-Romagna, Marche e Veneto, Contee di Osijek – Baranja e di Vukovar – Srijem (HR), Provincia Autonoma di Vojvodina (SRB), Cantone di Tuzla (BIH)

Partner tecnici italiani: Informest
 Partner SEE: Agenzia di sviluppo della Contea Vukovar Srijem – Hrast, Agenzia regionale per lo sviluppo della Slavonija e Baranja - Rra (HR), Associazione di sviluppo della regione nord-est della Bosnia Erzegovina - Nerda (BiH), Facoltà di Agricoltura dell’Università di Novi Sad (SRB)

Download documenti dell'Azione - Galleria fotografica dell'Azione

BACKGROUND DELL’AZIONE

Le Contee di Osijek e Vukovar in Croazia, la Provincia Autonoma di Vojvodina in Serbia e il Cantone di Tuzla in Bosnia Erzegovina presentano contesti di sviluppo locale diversificati ma con problematiche ed esigenze comuni in merito ai processi di sviluppo del tessuto imprenditoriale e della crescita dei sistemi produttivi. Data la presenza di condizioni particolarmente favorevoli in termini di risorse (terreni fertili, acqua, boschi), i settori del legno e l’agroalimentare rappresentano un’opportunità di sviluppo per questi territori che hanno subito un forte depauperamento del tessuto industriale. A oggi tale vocazione attende ancora di essere pienamente sfruttata, migliorando i modelli organizzativi delle filiere, incrementando il valore aggiunto delle produzioni e creando le condizioni per un migliore accesso ai mercati, sia nazionali che esteri. Nell’ambito del Programma SeeNet, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il partner tecnico Informest, grazie ai rapporti consolidati con le amministrazioni regionali e con altri attori dello sviluppo locale di Croazia, Serbia e Bosnia Erzegovina si sono fatti promotori di un’Azione volta a valorizzare il potenziale di crescita dei sistemi produttivi locali al fine di promuovere la cooperazione economica fra le aree coinvolte.

PRINCIPALI ATTIVITA’

L’Azione si pone l’obiettivo di aumentare e migliorare il supporto alle filiere produttive e la qualità delle produzioni agroalimentari (vitivinicolo, frutticolo, erbe officinali) e del legno grazie ad attività specifiche che intervengono sia a livello istituzionale che a livello di operatori economici delle filiere produttive locali. Esperti italiani affiancano i partner locali nell’analisi preliminare delle filiere agroalimentari e del legno attraverso l’organizzazione di focus group e incontri mirati con attori chiave del territorio, al fine di evidenziare le caratteristiche produttive e organizzative delle filiere locali e i fabbisogni formativi nel settore del legno-arredo ed agroalimentare. Partendo dalle esigenze individuate, vengono delineati percorsi formativi e di assistenza tecnica a supporto delle imprese su tematiche prioritarie quali il marketing e il branding dei prodotti, il rispetto dei criteri ambientali Ue e i sistemi di tracciabilità e di certificazione dei prodotti. A completamento del programma formativo vengono organizzate specifiche visite studio in Italia con il duplice obiettivo di presentare alcuni modelli organizzativi e di sviluppo, elementi di successo e criticità delle filiere di interesse, e di creare e consolidare i rapporti di collaborazione tra soggetti pubblici e privati dei territori partner. In ciascun territorio è prevista un’attività pilota che insiste sui settori/comparti selezionati a seconda delle priorità emerse a livello locale e che costituisce un primo esempio di implementazione di sistemi, modelli, tecniche presentati nell’ambito della formazione. Inoltre, viene realizzata un’attività pilota trasversale, comune a tutti i territori, finalizzata alla  promozione e al miglioramento organizzativo delle filiere produttive.

RISULTATI

  • Realizzate analisi preliminari delle filiere del legno e agroalimentare dei territori partner;
  • Accresciute le competenze degli attori istituzionali e degli operatori economici delle filiere produttive locali;
  • Migliorata la competitività e l’organizzazione delle filiere agroalimentari e del legno locali;
  • Aumentato il dinamismo delle filiere settoriali e la qualità produttiva;
  • Migliorata la capacità di accesso ai mercati esteri, a partire dalla dimensione transfrontaliera e interregionale;
  • Rafforzato l’associazionismo delle imprese su base settoriale e territoriale;
  • Potenziata la rete fra sistemi produttivi locali dei territori SEE ed italiani coinvolti al fine di condividere esperienze, strategie ed opportunità;
  • Consolidata la cooperazione fra i partner.

Download documenti dell'Azione - Galleria fotografica dell'Azione