SeeNet

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Valorizzazione del turismo ambientale nei territori di Scutari, Niš, Kraljevo, Nikšić e Peć/Peja

2c

Azione Verticale: 2.C


L’Azione si propone di valorizzare le risorse culturali e ambientali dei territori partner e di conseguenza l’offerta turistica attraverso le esperienze dell’ecomuseo e dell’albergo diffuso, declinandone il modello in base ai diversi contesti naturalistici, sociali, culturali e istituzionali.

 


Capofila: Provincia Autonoma di Trento Territori coinvolti:   Kraljevo e Niš (SRB), Nikšić (MNE), Peja-Peć (KS), Scutari (AL)

Partner istituzionali:  Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Regione Piemonte (IT), Città di Niš e Municipalità di Kraljevo (SRB), Municipalità di Nikšić (MNE), Municipalità di Peja-Peć (KS), Municipalità di Scutari (AL)

Partner tecnici italiani: Comitato Servizi di Cooperazione coi Balcani
Partner italiani: Associazione Viaggiare i Balcani
Partner SEE: Associazione di Sviluppo Locale - Sodalis (SRB), Rugova Experience, Marimangat e Pejës, ERA Group (KS)

Download documenti dell'Azione - Galleria fotografica dell'Azione

BACKGROUND DELL’AZIONE

Lo sviluppo di percorsi di turismo ambientale nei Paesi dei Balcani occidentali da parte della cooperazione internazionale trentina è guidata da due concetti: il protagonismo della comunità locale e la responsabilità. La comunità è protagonista in quanto si mette in gioco  riscoprendosi unica come unici sono i luoghi che abita. Ed è proprio per questo che poi si apre al viaggiatore-turista. Ciò permette di generare ricadute positive non solo sul reddito, ma anche sulle relazioni e le conoscenze all'interno della stessa comunità ospitante. La responsabilità viene invece intesa come rispetto dei valori intrinseci delle comunità, legati  al territorio, promuove una crescita inclusiva, equilibrata e sostenibile, dal punto di vista sia sociale che ambientale. La Provincia Autonoma di Trento e le municipalità di Peja-Peć e Kraljevo vantano una  collaborazione decennale, rafforzata e allargata - attraverso il  Programma SeeNet - alla città di Niš e alle municipalità di Nikšić e Scutari. Prendendo a riferimento le esperienze più significative del panorama italiano, l’Azione mira a rafforzare le capacità dei governi locali nella gestione di politiche partecipative per lo sviluppo sostenibile dei territori.

PRINCIPALI  ATTIVITA’

L'Azione si propone di valorizzare le risorse culturali e ambientali dei territori partner e di conseguenza l'offerta turistica attraverso le esperienze dell'eco-museo e dell'albergo diffuso, declinandone il modello in base ai diversi contesti naturalistici, sociali, culturali e istituzionali. L’Azione si articola secondo tre distinti filoni di attività.

Interventi infrastrutturali per la valorizzazione del territorio che interessano il castello di Maglić a Kraljevo, l'abitato del villaggio di Sičevo a Niš, le baite dell'alta Val Rugova a Peja-Peć, il villaggio di pescatori di Zogaj sul lago di Scutari e la costruzione di una pista per mountain-bike nella piana di Nikšić.

Formazione delle comunità e degli operatori turistici dei territori partner volta a introdurre i modelli dell'eco-museo e dell'albergo diffuso anche attraverso visite studio in Italia e conseguenti momenti di tutoraggio da parte di esperti internazionali. Formazione che prevede anche momenti specifici, in collaborazione con centri di formazione italiani e Università dei Balcani, in merito a politiche di territorio, marketing locale e management del prodotto turistico.

Promozione dei territori e degli itinerari di turismo ambientale sviluppati e rafforzati nell’ambito dell’Azione attraverso strumenti quali fiere e riviste di settore, web, contributi video.

Infine, nel corso di tutta l’Azione, particolare attenzione è volta a iniziative di sensibilizzazione ambientale rivolte alle comunità locali, al fine di accrescere la consapevolezza in merito al  patrimonio culturale e naturalistico dei propri territori.

RISULTATI

  • Diffuse nuove forme di turismo ambientale e sostenibile e condivise le buone pratiche emerse;
  • Realizzati interventi infrastrutturali di valorizzazione di alcune mete di turismo ambientale;
  • Rafforzate la capacità delle amministrazioni locali nella gestione di politiche di tutela e valorizzazione delle ricchezze del territorio;
  • Istituiti processi partecipativi nella programmazione dell'offerta turistica;
  • Formati i responsabili della gestione dell'offerta turistica a tutti i livelli;
  • Realizzati studi di mercato sul posizionamento dell'offerta di turismo ambientale;
  • Migliorata la visibilità regionale e internazionale delle offerte di turismo ambientale sviluppando sinergie con reti già esistenti e creandone di nuove;
  • Aumentata la sensibilità delle comunità locali sul valore del territorio e sul rispetto e preservazione dell'ambiente.

Download documenti dell'Azione - Galleria fotografica dell'Azione