SeeNet

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Sviluppo dell’agriturismo nelle aree montane della BiH

2b

Azione Verticale: 2.B


L’Azione si pone l’obiettivo di accrescere le competenze e la capacità degli amministratori e dei tecnici locali di programmare, progettare, realizzare e valutare progetti sostenibili e integrati di valorizzazione di risorse locali; favorire la partecipazione e il coinvolgimento degli attori locali nei processi di sviluppo; creare nuovi prodotti e servizi e, quindi, nuove prospettive di occupazione e ricadute economiche; favorire le relazioni tra attori privati e pubblici, sviluppare alleanze e partenariati tra i comuni partner e con le istituzioni cantonali e nazionali.


Capofila: Regione Piemonte Territori coinvolti:   Hadžići, Pale, Sanski Most, Travnik, Trnovo FBiH, Trnovo RS, Zavidovići, Zenica (BiH)

Partner istituzionali:  Comuni di Hadžići, Pale, Sanski Most, Travnik, Trnovo FBiH, Trnovo RS, Zavidovići, Zenica (BiH)

Partner tecnici italiani: Conferenza Alte Valli – CHAV
Partner italiani: Provincia di Torino, Comune di Alba, Associazione Ambasciata Democrazia Locale di Zavidovići
Partner SEE: Agenzia di Sviluppo della Città di Zenica – ZEDA (BiH)

Download documenti dell'Azione - Galleria fotografica dell'Azione

BACKGROUND DELL’AZIONE

La Regione Piemonte ha sviluppato le proprie attività di cooperazione europeo con i Paesi dei Balcani occidentali a partire dal 1995 e nel 1997 ha siglato un primo Accordo di Cooperazione e Partenariato con il Cantone di Zenica – Doboj. Sulla base di questo accordo sono stati realizzati numerosi interventi in ambito socio-economico, sanitario e ambientale. La Tregua Olimpica del 2005-2006 ha rappresentato l’occasione per realizzare lo sminamento di alcune aree montane e firmare un Accordo di Collaborazione tra le Comunità Montane del Territorio Olimpico della Provincia di Torino e sette Comuni Montani della Bosnia Erzegovina. L’accordo ha portato alla realizzazione di un intervento volto a rafforzare le capacità di governance dei comuni partner, aumentare la conoscenza reciproca e creare solide basi per la cooperazione futura. Inoltre, numerosi progetti di cooperazione decentrata finanziati da fondi regionali hanno contribuito alla creazione di duraturi rapporti tra alcune autorità locali piemontesi e bosniache, come ad esempio tra il Comune di Alba e di Zavidovići. Consolidando il proprio impegno nell’area, la regione Piemonte si è fatta promotrice nell’ambito del Programma SeeNet di un’Azione volta a contribuire allo sviluppo delle aree montane attraverso un buon uso del territorio, la valorizzazione delle risorse locali, la promozione di alleanze istituzionali multilivello e favorendo la partecipazione locale.

PRINCIPALI  ATTIVITA’

L’Azione si pone l’obiettivo di accrescere le competenze e la capacità degli amministratori e dei tecnici locali di programmare, progettare, realizzare e valutare progetti sostenibili e integrati di valorizzazione di risorse locali; favorire la partecipazione e il coinvolgimento degli attori locali nei processi di sviluppo; creare nuovi prodotti e servizi e, quindi, nuove prospettive di occupazione e ricadute economiche; favorire le relazioni tra attori privati e pubblici, sviluppare alleanze e partenariati tra i comuni partner e con le istituzioni cantonali e nazionali. Con il coinvolgimento e la partecipazione di più attori locali, quali amministrazioni comunali, agenzie di sviluppo, associazioni, e con l’assistenza del partenariato italiano, sono realizzati otto interventi puntuali di valorizzazione delle risorse ambientali e culturali, coerenti con le strategie di sviluppo dei comuni partner. Nello specifico è realizzata la valorizzazione di due grotte carsiche al fine di favorirne la fruizione turistica (Pale e Hadžići); l'adeguamento di case rurali per l’agriturismo (Trnovo RS); la realizzazione di un itinerario cicloturistico (Trnovo FBiH); la realizzazione di una pista per sci nordico e sci escursionismo (Travnik); la valorizzazione del patrimonio culturale di Vranduk (Zenica); il sostegno all'avvio di nuove produzioni agricole (Zavidovići) e infine la valorizzazione del complesso di Stari Grad Kamengrad (Sanski Most). Trasversali all’Azione vi sono scambi sulle esperienze realizzate e percorsi di formazione rivolta ai tecnici e agli amministratori dei comuni partner, finalizzati all’acquisizione di competenze specifiche attinenti allo sviluppo delle aree rurali, alla valorizzazione delle risorse locali, alla programmazione, alla realizzazione e gestione di progetti integrati di area.

RISULTATI

  • Realizzati interventi per lo sviluppo di attività culturali e sportive in natura (quali l’agriturismo, complessi turistici naturalistici e culturali, piste ciclabili e sciistiche) e diffuse le buone pratiche emerse;
  • Sviluppata produzione agricola competitiva;
  • Fornita assistenza nella definizione di efficaci sistemi di gestione;
  • Diffuse forme innovative di turismo ambientale e sostenibile;
  • Rafforzate le capacità di governance del territorio;
  • Costituite nuove alleanze e partenariati tra i comuni partner;
  • Applicata la metodologia Leader e rafforzata la partecipazione e coinvolgimento degli attori locali nei processi di sviluppo del territorio;
  • Rafforzate le relazioni con i livelli amministrativi cantonali e nazionali della Bosnia Erzegovina.

Download documenti dell'Azione - Galleria fotografica dell'Azione